“Libriamoci2020” giornate di lettura nelle scuole. Positivi alle storie, Punto e Basta!
14/11/2020
 “Libriamoci2020” giornate di lettura nelle scuole.  Positivi alle storie, Punto e Basta!


“La voce dei libri è pronta a risuonare anche quest’anno nelle Scuole italiane di ogni ordine e grado con Libriamoci, Giornate di Lettura nelle Scuole, campagna nazionale rivolta alle Scuole di ogni ordine e grado, in Italia e all’estero, che dal 16 al 21 novembre 2020 invita a ideare e a organizzare iniziative di lettura a voce alta, sia in presenza che online. L’obiettivo del progetto promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento Scolastico, è da sempre quello di diffondere e accrescere l’amore per i libri e l’abitudine alla lettura proponendo occasioni originali e coinvolgenti di ascolto e partecipazione attiva.
Il tema di quest’anno è “Positivi alla lettura”: nell’anno in cui l’aggettivo “positivo” ha purtroppo assunto connotati contrari al suo significato, l’incoraggiamento è a mettere l’accento sui benefici che derivano da una prolungata e più che raccomandata “esposizione” ai libri e ai mondi che contengono”.
Anche l’I. C “Città di Castiglion Fiorentino” aderisce come ogni anno all’iniziativa, se pur con modalità diverse rispetto al passato, organizzando momenti di lettura online a distanza per i bambini.
Lunedì 16 novembre, alle ore 11, il Sindaco Agnelli si dedicherà ad una lettura per i bambini delle classi prime A B C della Primaria “Ghizzi” in modalità online.
I piccoli studenti ascolteranno le avventure di un lupo che, a causa della sua ingordigia, resterà a sua volta…contagiato. Che dire? “Contagiati dalle Storie”, Punto e basta! Anzi, puntino e basta!
“Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale è accanto e a supporto degli insegnanti nel progetto Libriamoci. In questo periodo difficile anche per i nostri bambini e ragazzi, la lettura di un buon libro è l’occasione per regalare e regalarsi un momento di svago e per immaginare un futuro più sereno per tutti noi”, così conclude l’assessore all’Istruzione Stefania Franceschini.