Sabato 8 maggio di scena il ciclismo nazionale a Castiglion Fiorentino.
04/05/2021
 Sabato 8 maggio di scena il ciclismo nazionale a Castiglion Fiorentino.


39 squadre, le migliori nel panorama italiano, e 220 circa iscritti. Sono questi i numeri dell’evento ciclistico nazionale Élite – Under 23 Classe 1.2 in programma sabato 8 maggio a Castiglion Fiorentino. Accanto ai trofei “istituzionali” 21esimo Trofeo menci, 21esima Coppa A.C. Castiglionese e 18esima Coppa Comune “Città di Castiglion Fiorentino” ci sono il sesto Memorial Celso Lauri e il primo Memorial Zelindo Cappioli, colonna storica dell’Associazione Ciclistica Castiglionese recentemente scomparso.
Questa mattina si è tenuta la presentazione ufficiale della manifestazione sportiva al quale ha partecipato il ciclista castiglionese di fama internazionale Daniele Bennati che ha detto “anch’io, da giovane corridore, ho partecipato alla gara e il ricordo è sempre vivo. Complimenti agli organizzatori”. “Voglio salutare tutti i partecipanti e le società che hanno deciso di partecipare alla corsa ciclistica. Siamo lieti ed orgogliosi che dopo un anno di fermo causa pandemia, di poter nuovamente organizzare questa manifestazione” ha dichiarato Gianfranco Gironi, Presidente dell’Associazione Ciclistica Castiglionese. Presente stamani anche Saverio Metti, Presidente del Comitato Regionale Toscana che ha affermato “vorrei ringraziare tutto lo staff e il comitato provinciale di Arezzo per la realizzazione di questa gara ormai di cartello del calendario nazionale ed internazionale under 23 ed élite”. “Con grande voglia di ripartire rispettando tutte le procedure Ministeriali e Federali per il covid, siamo pronti per la 21esima edizione. Il ricordo va a chi non c’è, il nostro caro Azeglio, che, ne sono sicuro, sarebbe ben felice di veder sfilare per le strade castiglionesi la carovana di giovani” ha sostenuto Enzo Amantini, direttore organizzativo della gara.
L’8 maggio per Castiglion Fiorentino vuol dire essenzialmente festeggiamenti per il Santo Patrono, San Michele, che quest’anno a causa dell’emergenza sanitaria verranno essenzialmente caratterizzati dalla corsa ciclistica che, per il suo svolgimento, prevede importanti modifiche alla viabilità che saranno, tra le altre cose, rese note attraverso i cartelli stradali.  “L’evento sportivo di sabato è una prova di grande maturità per tutte quelle persone che a vario titolo partecipano all’organizzazione della manifestazione. Si riparte, quindi, dallo sport per guardare al futuro con fiducia” ha concluso il sindaco Mario Agnelli.