Il “San Francesco riceve le stimmate” rimane a Castiglion Fiorentino.
06/10/2017
Il “San Francesco riceve le stimmate” rimane a Castiglion Fiorentino.


L’opera non viene prestata al museo nazionale di Rio de Janeiro per una mostra dedicata all’artista del 400.
 
 
 
Niente prestito dell’opera di Bartolomeo della Gatta “San Francesco riceve le stimmate” al museo brasiliano di Rio perché stiamo lavorando ad una grande mostra a Castiglion Fiorentino dedicata all’artista del 400. Questo è quello che ha risposto l’amministrazione comunale dopo la richiesta dell’opera per la mostra “San Francesco nell’arte” in programma al Museu Nacional de Belas Artes di Rio de Janeiro dal 30 gennaio all’8 aprile 2018. Dopo la ribalta conquistata nel 2015 con la presenza all’Exposizione Universale a Milano per rappresentare la Toscana nel mondo, la fama di Bartolomeo della Gatta è ulteriormente cresciuta confermando la tesi dei più illustri critici dell’arte tra cui Vittorio Sgarbi che definisce l’artista il più grande pittore che la Toscana meridionale abbia visto all’opera dopo Piero della Francesca.  La sede della mostra sarà proprio la Pinacoteca che custodisce oltre al “San Francesco riceve le stimmate” anche il “San Michele”. Ma nulla toglie che l’evento possa diventare itinerante coinvolgendo altre strutture come la Chiesa di Sant’Agostino. “E’ un’idea che mi affascina” dichiara il sindaco Mario Agnelli che aggiunge “e che incontra l’interesse anche alla Diocesi di Arezzo”. Dopo il crollo di una parte del tetto, oggi tutte le forze sono catalizzate a far ripartire i lavori per far tornare a nuovo splendore la maestosa chiesa di Sant’Agostino. Con la mostra su Bartolomeo della Gatta si vuole catalizzare le attenzioni dei visitatori a livello sia nazionale che internazionale