Castiglion Fiorentino, perla della Valdichiana, inserita tra le 100 mete d'Italia.
07/10/2017
 Castiglion Fiorentino, perla della Valdichiana, inserita tra le 100 mete d'Italia.


 
La bellezza dei paesaggi, il ricco patrimonio storico e culturale unito alle molteplici e antiche tradizioni, rendono Castiglion Fiorentino una meta attraente e piena di sorprese. 100 Mete d’Italia ha come scopo principale quello di promuovere i valori dell’italianità e di premiarne l’originalità, guidando il lettore in un cammino tra località sorprendenti, raccontandone la storia; le meraviglie dell’arte; l’originalità dello stile; la qualità dei prodotti, alimentari e non solo; il gusto per l’ospitalità, la bellezza dei luoghi e il coraggio di fare fronte alle difficoltà. Tutti gli aspetti straordinari del nostro Paese dunque, rivisitati con amore in una prospettiva del tutto originale: l’Italia com’era e com’è, dalle tradizioni millenarie allo sviluppo delle smart cities. Un volume di pregio per cogliere il fascino della nostra terra e per scoprire i luoghi più sorprendenti, ma anche lo straordinario popolo che la rende tale con le proprie usanze, le comunità e le odierne attività innovative che esprimono, sempre e comunque, il carattere di una storia indelebile, autentico contrassegno di unicità. L’Osservatorio delle Eccellenze ha valutato positivamente la candidatura del Comune di Castiglion Fiorentino ritenendolo congruente con la mission e le finalità previste da 100 Mete d'Italia e nei primi giorni di Ottobre ha comunicato l'esito positivo. Il 16 Novembre presso il Senato della Repubblica avverrà la presentazione e l'assegnazione dei riconoscimenti; in tale occasione verranno poi assegnati 10 premi (Premio Mete d’Italia) a quei comuni che, tra i 100 pubblicati, si saranno distinti per l’attuazione di iniziative di alto profilo. A sovrintendere la scelta delle 10 mete da premiare, un Comitato d’Onore composto da illustri personaggi in rappresentanza di importanti enti e organismi nazionali.
"Abbiamo deciso di presentare la nostra candidatura perchè ritenevamo che il nostro territorio avesse delle peculiarità tali da renderlo unico. Oltre ad essere stati inserite tra le 100 mete partecipiamo per il riconoscimento  del  "Premio Agrifoglio" consegnato alla meta d’Italia che si è distinta per la valorizzazione della ricchezza agroalimentare, al  "Premio Vite" consegnato alla meta d’Italia che si è distinta per il rispetto delle tradizioni popolari ed enogastronomiche ed infine al "Premio Alloro" consegnato alla meta d’Italia che si è distinta per la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale.  In ognuno di questi campi abbiamo delle eccellenze che stiamo cercando di valorizzare e anche attraverso questo iniziativa cerchiamo di farci conoscere in Italia e nel Mondo, conclude l'assessore Devis Milighetti."