Gli “eroi” di Tommaso Andreini a Castiglion Fiorentino
24/04/2018
Gli “eroi” di Tommaso Andreini a Castiglion Fiorentino


In mostra le opere dell'autore del Palio di Siena del luglio 2016. Partecipa Graziano Ciofi
In contemporanea anche l'esposizione “Castiglioni è un fiore”. Sabato l'inaugurazione


 Nell'ambito del Maggio Castiglionese e dei festeggiamenti per San Michele Arcangelo, patrono di Castiglion Fiorentino, il rione di Porta Romana in collaborazione con Comune ed Ente Palio presenta la mostra “Eroi” dell'artista senese Tommaso Andreini con la partecipazione dell'artigiano locale Graziano Ciofi, apprezzato produttore di tamburi artistici. La mostra sarà inaugurata sabato 28 aprile, alle ore 11, nella chiesa di San Filippo Neri (anche detta del Collegio) in piazza del Collegio, e in contemporanea verrà presentata pure l'esposizione dei progetti di giardini urbani temporanei che hanno concorso per il bando coordinato dall'Amministrazione comunale, iniziativa volta a lanciare un messaggio per una fruibilità più verde e più sostenibile del centro storico.
La mostra “Eroi” è incentrata sulle opere di Tommaso Andreini, pittore nato a Siena nel 1977, che ha aperto il proprio atelier nel 2014 in via del Porrione dopo un preziosa formazione. La sua presenza a Porta Romana non è casuale, Andreini conosce il mondo del Palio e delle contrade, ed ha avuto il prestigio, nonché il grande merito, di realizzare il drappo del Palio di Siena del 2 luglio 2016 (vinto dalla Lupa). Insieme a lui il castiglionese Graziano Ciofi, che si è specializzato nella realizzazione di tamburi artistici.
Le due raccolte, da un lato le opere artistiche di Andreini e Ciofi e dall'altro i rendering stampati per una “Castiglioni più verde”, saranno visitabili ad ingresso gratuito fino all'8 maggio che per la città è giorno dedicato al patrono San Michele, con la tradizionale festa in piazza del Collegio e i fuochi d'artificio. La chiesa sarà aperta al pubblico tutti i giorni dalle 16 alle 19 (giorni festivi anche di mattina, dalle 10 alle 12,30).