“Palio del Cuore”. Sfida all’ultimo “massaggio cardiaco” tra rioni.

“Palio del Cuore”. Sfida all’ultimo “massaggio cardiaco” tra rioni.

Il 29/09/2023 Dalle ore 16:00 alle ore 17:30

Venerdì 29 settembre ore 18.00 Salone Colin – Parrocchia del Rivaio. Castiglion Fiorentino città sempre più cardioprotetta. In circa 2 anni formati 200 castiglionesi.

Il 29 settembre si celebra la Giornata Mondiale del Cuore e il comune di Castiglion Fiorentino, in collaborazione con l’Ordine delle Professioni Infermieristiche e il Centro di Formazione Etrusco, organizza la prima edizione del “Palio del Cuore”. L’appuntamento è per le ore 18 presso il Salone Colin della Parrocchia del Rivaio, ingresso accesso Viale Mazzini 99.

 

“Grazie Castiglion Fiorentino che, ad oggi, è uno dei comuni più cardioprotetti” ha affermato Giovanni Grasso, Presidente OPI, durante la conferenza stampa di questa mattina.

 

In questi anni sono stati formati circa 200 castiglionesi, 40 mila nella provincia di Arezzo, e installati poco più di 30 defibrillatori, rendendo, così, la città con i suoi cittadini sensibile alle tematiche sulle malattie cardiovascolari.  E venerdì i 30 rionali, che hanno partecipato all’ultimo corso di formazione, si sfideranno nel primo torneo di massaggio cardiaco. In pratica, grazie all’innovativa strumentazione che ha acquistato l’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Arezzo, chi effettuerà in maniera ottimale un massaggio cardiaco farà avanzare verso il traguardo le relative ambulanze, collegate via bluetooth a sei manichini. Al rione vincitore andrà il “TROFEO DEL CUORE” realizzato dall’artista Lucio Minigrilli.

 

“Il cavallo è l’assoluto protagonista e la sfida della corsa rappresenta anche la voglia di migliorarsi” spiega l’artista e scultore Lucio Minigrilli. Durante la serata del 29 settembre ad ogni rione verrà donato un defibrillatore mentre alle aziende che hanno sostenuto l’iniziativa una targa ricordo.

 

“Ringrazio in primo luogo i rioni che sono i veri protagonisti dell’iniziativa, l’Ordine delle Professioni Infermieristiche e il Centro di Formazione Etrusco che hanno messo a disposizione il loro prezioso tempo per formare i partecipanti dell’evento e per ultimi, ma non per importanza, i donatori dei tre defibrillatori e le numerose aziende castiglionesi che grazie al loro supporto hanno contribuito alla realizzazione di questa che vuole essere la prima di una lunga serie di edizioni del ‘Palio del Cuore. Se è fondamentale dotare il nostro territorio del maggior numero possibile di defibrillatori è altrettanto indispensabile formare più persone possibili all’uso dei DAE. Saper affrontare tempestivamente un’emergenza aumenta le probabilità di salvare una vita” dichiara l’assessore alla Sanità e alle Politiche Sociali, Stefania Franceschini.

 

Associazioni, aziende, ma anche semplici cittadini, quindi, insieme per costruire un progetto sociale costruito a favore di una comunità.

 

“Un perfetto esempio di rete solidale del mondo del volontariato col tessuto economico locale” conclude il sindaco Mario Agnelli.